Un Vissuto può diventare professione?

Coadiutore del cane, Maria Chiara Ventrucci

Condividere l’infanzia con i cani.

Condividere l’infanzia con i cani ha reso la mia vita migliore.

Ora vivo con i miei 3 pelosi, ci dormo, ci condivido ogni sensazione, loro sentono ogni mio stato d’animo.

Non potrei vivere senza questa profonda esperienza di convivenza.

Realizzare un nuovo progetto con i cani.

Varie possibilità, un solo fine: il benessere dell’uomo e degli animali

Il mio sogno è realizzare un luogo in cui avendo terreno a disposizione, creo pian piano un piccolo rifugio per cani.

Numeri molto contenuti per poter prendermene cura personalmente e condividere con loro, quando e se ci saranno le condizioni, progetti di pet- education. Credo che lo scambio esperienziale che ci può essere fra gruppi di bambini, adolescenti, e animali sia molto importante. Progettare esperienze di questo genere, tenendo conto delle fasce di età e della composizione dei gruppi coinvolgerà varie persone professionalmente preparate nello specifico.

Il mio lavoro come insegnante Feldenkrais mi ha portato a lavorare con bambini con bisogni speciali. Con alcuni di questi bimbi penso che la presenza del cane potrebbe essere uno stimolo speciale. Vorrei sperimentare l’unione delle due discipline.

Un passaggio importante che riguarda il mondo degli Interventi Assistiti con gli animali

Nel 2015 si è completato sul territorio nazionale il recepimento dell’Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA)” del 25 marzo 2015.

Si tratta di una nuova, importante tappa nel processo di regolamentazione e armonizzazione del settore degli IAA a livello italiano, iniziato nel 2009 con l’istituzione del Centro di referenza nazionale per gli IAA e proseguito con l’approvazione dell’Accordo recante le Linee Guida.

Ho partecipato, nel 2012, ad un percorso formativo per la Pet Therapy psicomotoria tenuto dall’Associazione italiana Pet Therapy. Quando sono uscite queste linee guida ho contattato sia l‘Istituto Zooprofilattico sperimentale delle Venezie che l’Associazione con cui avevo fatto il percorso. Ho raggiunto il titolo e sono iscritta presso gli Elenchi Nazionali IAA dei professionisti presso Digital Pet.

Ecco il mio lavoro svolto in quella occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.